CPL Concordia Servizi Ispettivi

Servizio ispettivo

Ispezionare significa esaminare un prodotto, o un processo, o un servizio, o un'installazione, o la loro progettazione, allo scopo di determinare la sua conformità a requisiti specifici, prescritti a livello normativo, o a requisiti generali, sulla base di un giudizio professionale.

L'Unità Servizi Ispettivi di CPL CONCORDIA effettua oggi l'attività ispettiva (cioè le verificazioni periodiche) sui dispositivi di conversione del volume soggetti alla normativa nazionale e europea utilizzati per funzioni di misura legali eseguendo direttamente in campo, mediante unità mobili attrezzate, le verifiche metriche.

AccrediaL'Unità Servizi Ispettivi ha ricevuto da ACCREDIA (Ente Italiano di Accreditamento) il Certificato di Accreditamento nr. 096E Rev. 00 del 6 ottobre 2014 a seguito dell'esito positivo della visita di accreditamento, in conformità ai requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012, come richiesto dal Decreto Ministeriale 21 aprile 2017 nr. 93  (vedi il dettaglio del Decreto Miniseteriale). Con tale accreditamento la nostra Unità ispettiva è Organismo di Ispezione di Tipo C, ossia un'Unità separata, identificabile, imparziale e tecnicamente indipendente all'interno di CPL CONCORDIA Soc. Coop., in possesso delle qualifiche e delle competenze necessarie a eseguire verificazioni periodiche ed effettuare manutenzioni su convertitori di volume per gas metano MID di tipo 1 e di tipo 2, costruiti sia da CPL CONCORDIA, sia da altri costruttori.

L'Unità Servizi Ispettivi di CPL CONCORDIA SOC. COOP. è altresì già in possesso del numero identificativo "MO ★ 178", rilasciato da Unioncamere (Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura) successivamente alla presentazione e accettazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (cfr. SCIA)) (leggi i dettagli).

L'Unità Servizi Ispettivi di CPL CONCORDIA, dunque, offre il proprio servizio ispettivo di verificazione periodica sui seguenti strumenti di misura:

Valore e significato dell’accreditamento

L’accreditamento1 è una forma indipendente e autorevole di attestazione della competenza degli operatori della valutazione di conformità e quindi del valore e della credibilità delle corrispondenti attestazioni (rapporti di ispezione).
Il valore dell’accreditamento è stato spontaneamente riconosciuto dai sistemi socio-economici dei principali paesi europei ed extra-europei nel cui ambito si sono sviluppati e affermati, con origini e in forme diverse, ma con sostanziale identità di ruoli e omogeneità di funzionamento, i vari Enti/sistemi nazionali oggi riuniti negli Organismi di cooperazione sovranazionale e, in particolare, in Europa, nell’associazione EA – European co-operation for Accreditation.

Scopo principale di EA è quello di garantire – tramite il proprio Accordo di Mutuo Riconoscimento (EA MLA) – che gli Enti di accreditamento firmatari gestiscano un sistema di accreditamento conforme ai requisiti delle norme e guide di applicazione appositamente predisposte e tale da assicurare che le attestazioni di conformità emesse sotto i rispettivi accreditamenti siano egualmente affidabili e degne di fiducia da parte degli utenti diretti e indiretti delle medesime (“mercato” nel senso più ampio del termine).
In Europa, in particolare, trova applicazione il Reg. (CE) 765/2008, Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio in tema di accreditamento, vigilanza del mercato e controllo sui prodotti, in vigore dal 1° gennaio 2010, che disciplina la valutazione della conformità dei prodotti, la marcatura CE, e la responsabilità di chi immette i prodotti sul mercato, inclusi gli importatori, individuando gli strumenti opportuni per il rafforzamento del mutuo riconoscimento delle norme tecniche nazionali e conferendo uno specifico ruolo all’istituto dell’accreditamento.

In ogni Stato membro della Comunità europea può essere designato un unico Ente di accreditamento (in Italia ACCREDIA), che si coordina a livello continentale in EA attraverso accordi di mutuo riconoscimento. Si precisa però che al momento solo in Europa l’attività di accreditamento è regolata dal punto di vista giuridico. Parimenti, comunque, in tutti gli stati firmatari degli Accordi di Mutuo Riconoscimento gli Enti di accreditamento svolgono la propria attività di valutazione delle competenze, che si esprime a livello centrale nello IAF (International Accreditation Forum)2, che con Linee Guide e Documenti obbligatori assicura un approccio omogeneo degli operatori della conformità in tutto il mondo.
Il termine “accreditamento” è associato al concetto di terzietà, sia dell’Ente accreditante, sia del Soggetto richiedente, nonché a una scelta volontaria del Soggetto richiedente la valutazione di conformità. Come tale, è proprio del sistema di terza parte per la qualità, nel cui ambito si applica, soprattutto, al settore della certificazione volontaria, ancorché possa essere concettualmente esteso anche al settore della certificazione cogente e regolamentata.

Per i motivi sopra riportati, le attestazioni di conformità rilasciate da Soggetti accreditati da Enti di accreditamento firmatari degli Accordi MLA risultano valide e credibili, in quanto sottoposte al controllo di un competente Ente di accreditamento, nonché fra loro equivalenti, e come tali universalmente accettate e riconosciute, in quanto emesse in un contesto di regole e procedure uniformate. L’Ente unico di accreditamento italiano (ACCREDIA) è membro di EA, ILAC e IAF e firmatario degli Accordi di Mutuo Riconoscimento (MLA).

Nota 1: accreditamento è definito come attestazione da parte di un organismo nazionale di accreditamento (ACCREDIA) che certifica che un determinato organismo di valutazione della conformità soddisfa i criteri stabiliti da norme armonizzate e, ove appropriato, ogni altro requisito supplementare, compresi quelli definiti nei rilevanti programmi settoriali, per svolgere una specifica attività di valutazione della conformità (Reg. (CE) 765/2008 Capo 1, Art. 2, Comma 10).
Nota 2: per l’ambito Laboratori sia di prova che di taratura, e Organismi di Ispezione ci si riferisce invece ad ILAC (International Laboratory Accreditation Cooperation).

DOWNLOAD

Regolamento del Servizio Ispettivo (in pdf)
Condizioni Generali Contrattuali (in pdf)
Codice di Comportamento (in pdf)
Dichiarazione di imparzialità dell’organismo di ispezione (in pdf)

 

INSERIRE UN FORM RICHIESTA CONTATTI

Vuoi saperne di più? Compila il form e il nostro personale risponderà al più presto alle tue richieste

Compilando il form, stai accettando la nostra informativa sulla privacy in tutte le sue finalità.

CPL CONCORDIA Soc. Coop.

Sede Legale
Via Grandi, 39 - Concordia s/S (MO)
Tel +39.0535.61.61.11
Fax +39.0535.61.63.00
Email: info@cpl.it

AZIENDA

CPL CONCORDIA è un gruppo cooperativo multiutility fondato nel 1899, attivo in Italia e all’Estero con 1.318 addetti, 60 società, 542 soci ed un fatturato consolidato 2017 di 280,5 milioni di Euro.
Maggiori informazioni

AREA RISERVATA

Accedi in quest'area per registrarti, per inserire una richiesta di verificazione periodica e accedere alla tua sezione dedicata in cui vedere quali richieste abbiamo già preso in consegna.
Accedi all'area riservata

Copyright 2018 Tutti i diritti sono riservati - CPL CONCORDIA Soc. Coop. - Codice Fiscale e registro imprese di Modena - P.iva 00154950364  - Privacy - Cookies
Accredia