CPL Concordia Servizi Ispettivi

Regolamenti

DM 21/04/2017 NR. 93

Regolamento concernente i criteri per l'esecuzione dei controlli metrologici successivi sui contatori del gas e i dispositivi di conversione del volume soggetti alla normativa nazionale e europea utilizzati per funzioni di misura legali.

I contatori del gas e i dispositivi di conversione, qualora utilizzati per le funzioni di misura legali, sono sottoposti ai seguenti controlli successivi:

  1. Verificazione periodica
  2. Controlli metrologici casuali

I contatori del gas di portata massima non superiore a 10 m3/h sono esclusi dall'obbligo della verificazione periodica.

Le attività elencate nei succitati punti a) e b), oltre alle attività di riparazione con rimozione sigilli, devono essere registrate sul libretto metrologico dello strumento; è obbligo del titolare del contatore del gas e/o del dispositivo di conversione del volume conservare la documentazione a corredo dello strumento e il libretto metrologico.

La verificazione periodica dei contatori del gas con portata massima superiore a 10 m3/h e dei dispositivi di conversione è effettuata da organismi che hanno presentato apposita domanda di accreditamento ad ACCREDIA e SCIA a Unioncamere.

I controlli metrologici casuali sui contatori del gas e i dispositivi di conversione in servizio presso i titolari dei contatori del gas e dei dispositivi di conversione sono eseguiti a intervalli casuali, senza determinata periodicità e senza preavviso. Le Camere di Commercio sono incaricate di svolgere funzioni di vigilanza sull'attività dei succitati organismi e i controlli metrologici casuali.

“Le periodicità delle verificazioni dei contatori del gas con portata massima superiore a 10 m3/h e dispositivi di conversione del volume sono:

Le periodicità decorrono dalla data di messa in servizio degli strumenti di misura qui sopra elencati e comunque da non oltre 2 anni dall’anno in cui sono state apposte la marcatura CE e la marcatura metrologica supplementare; successivamente, la verificazione è effettuata secondo le suddette periodicità e decorre dalla data dell’ultima verificazione (ai sensi del Decreto Ministeriale 24 marzo 2015 nr. 60, Capo V – Art. 21, comma 1).

A conclusione della verificazione periodica, l'organismo deve decretare l'esito positivo o negativo dell'attività eseguita. Nel caso di esito positivo, il contrassegno che l'organismo di ispezione "Servizi Ispettivi di CPL CONCORDIA Soc. Coop." deve applicare sullo strumento è il seguente:

Verificazione Periodica Scadenza

Nel caso di esito negativo, il contrassegno che l'organismo di ispezione "Servizi Ispettivi di CPL CONCORDIA Soc. Coop." deve applicare sullo strumento è il seguente:

Strumento non conforme

Download

RG-01 ACCREDIA
Apri il documento

RG-01-04 ACCREDIA
Apri il documento

REGOLAMENTO UNIONCAMERE
Apri il documento

DM 21/04/2017 nr. 93
Apri il documento

DM 24/03/2015 nr. 60
Apri il documento

Gestione dei ricorsi
Regolamento del Servizio Ispettivo 

CPL CONCORDIA Soc. Coop.

Sede Legale
Via Grandi, 39 - Concordia s/S (MO)
Tel +39.0535.61.61.11
Fax +39.0535.61.63.00
Email: info@cpl.it

AZIENDA

CPL CONCORDIA è un gruppo cooperativo multiutility fondato nel 1899, attivo in Italia e all’Estero con 1.318 addetti, 60 società, 542 soci ed un fatturato consolidato 2017 di 280,5 milioni di Euro.
Maggiori informazioni

AREA RISERVATA

Accedi in quest'area per registrarti, per inserire una richiesta di verificazione periodica e accedere alla tua sezione dedicata in cui vedere quali richieste abbiamo già preso in consegna.
Accedi all'area riservata

Copyright 2018 Tutti i diritti sono riservati - CPL CONCORDIA Soc. Coop. - Codice Fiscale e registro imprese di Modena - P.iva 00154950364  - Privacy - Cookies
Accredia